Cammino di formazione

---

Il cammino di Formazione è molto importante per il Salesiano Cooperatore.
E' sostanzialmente suddiviso in due parti :
- un cammino di formazione per gli aspiranti che desiderano enrare nell'Associazione ;
- un cammino di formazione permanente per tutti i Salesiani Cooperatori.

FORMAZIONE DEGLI  ASPIRANTI
Gli aspiranti sono  quelle persone che attratte dalla proposta di essere Salesiano Cooperatore, desiderano avvicinarsi all'Associazione dei Salesiani Cooperatori per approfondirne i contenuti.
Diventare Salesiani Cooperatori, non è solo la recita di una Promessa per un giorno, ma è rispondere ad una chiamata, ad una vocazione che qualifica tutta l'esistenza, per tutta la vita.
Il cammino di formazione serve allora per conoscere l'Associazione ed il Carisma Salesiano di don Bosco e per approfondire i contenuti di questa chiamata. Serve per fare opera di discernimento sulle motivazioni profonde che spingono l'aspirante ad arrivare a rispondere con un "si" questa chiamata.
Il cammino di formazione per gli aspiranti solitamente è curato dal Centro Locale, in accordo con il Consiglio Provinciale. E' un cammino molto personale e personalizzato secondo il livello di ciascuno.
Prevede anche alcuni momenti a livello provinciale (Lombardia) fondamentali per conoscere l'Associazione e il Progetto di Vita Apostolico che ne è alla base. 

FORMAZIONE PERMANENTE 
La formazione permanente di ogni Salesiano Cooperatore, è fondamentale. La Vocazione del Salesiano Cooperatore non si esaurisce con il giorno della Promessa, ma continua ogni giorno con un Apostolato concreto.
La formazione permanente è curata in primo luogo dai Centri Locali, che provvedono a strutturare un cammino secondo le modalità più adatte e funzionali ai singoli componenti.
Ogni Centro Locale dovrebbe nominare un Responsabile della Formazione , che ha il compito di curare e organizzare il cammino di formazione in stretto contatto con i Responsabili della Formazione dei livelli superiori. ( Provincia di Lombardia e Regione Italia-Medio-Oriente e Malta ) 

Ogni anno a livello Regionale viene proposta una traccia per un cammino di formazione, suddiviso in TAPPE. Il cammino proposto è sempre in linea con LA STRENNA del rettor Maggiore ( Successore di don Bosco ), in modo che tutta la Famiglia Salesiana segua lo stesso tema.
Ogni Centro locale poi ha la possibilità di personalizzare il cammino proposto secondo le proprie esigenze.